Il portabandiera

Visione / principi

In ogni località della Svizzera vi sono persone che in qualità di portabandiera (PB) stanno nella breccia pregando per tutti gli ambiti della società locale.
Il portabandiera desidera che il Regno di Dio si diffonda nel luogo in cui risiede, e promuove questo suo desiderio sia con la preghiera personale che in occasione degli incontri di preghiera all’interno del gruppo.

I portabandiera sono collegati tra loro tramite la rete di preghiera dei portabandiera, sia a livello cantonale che nazionale. Ciò avviene sotto la direzione e il tetto di Preghiera per la Svizzera.

Il principio su cui si basa questo servizio sono le parole della Bibbia che si ritrovano in 2a Cronache 7:14 e in 1a Tim. 2:1-2. e i cinque ministeri secondo Efes. 4:11-12.

  • «Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, perdonerò i suoi peccati e guarirò il suo paese.» (2a Cronache 7:14)
  • «Ti raccomando, dunque, prima di ogni altra cosa, di pregare molto per tutti quanti, chiedendo aiuto per loro e ringraziando Dio per tutto cio che egli sta facendo nella loro vita. 2  Pregate per i re e per tutti quelli che sono al potere affinché possiamo vivere in pace una vita serena, dedicata al Signore e onesta.» (1a Tim. 2:1-2)
  • «È lui che ha dato alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e altri come insegnanti, allo scopo di preparare i cristiani per il loro servizio nel rendere forte [la chiesa] il corpo di Cristo.» (Efes. 4:11-12)

 

Missione

Il portabandiera (PB) di una località (comune politico):

  • pone se stesso, tramite la preghiera, nella breccia per la propria località
  • cerca, motiva e invita gli altri cristiani a pregare insieme a lui
  • partecipa agli incontri regionali e nazionali nell’ambito di Preghiera per la Svizzera
  • riunisce e motiva tutti gli intercessori volenterosi a partecipare ai diversi eventi organizzati sia a livello locale che cantonale e nazionale
  • sostiene i cristiani di tutte le denominazioni nella costituzione di una rete di preghiera locale e cura la comunione tra cristiani della sua località
  • cerca od organizza il contatto con i responsabili politici per informarsi sui problemi del comune politico e pregare in seguito per quest’ultimi

Il portabandiera simboleggia essenzialmente un alfiere dell’esercito. Egli precede le truppe, dà orientamento e sicurezza accompagnando gli intercessori con la sua presenza e il suo sostegno.

 

Profilo

Il portabandiera:

  • ha una relazione viva con Gesù Cristo
  • è un intercessore che desidera servire Dio in ubbidienza
  • ha esperienza personale e le necessarie competenze sociali e operative
  • conosce il proprio servizio nell’ambito dei cinque ministeri
  • è inserito in una comunità cristiana che ne sostiene il servizio con la preghiera
  • ha una chiamata confermata per la preghiera per la propria località
  • ha un partner di preghiera vincolante come vice e di sostegno

Vuoi diventare portabandiera?

Allora mettiti in contatto con il portabandiera cantonale del tuo Cantone di residenza.

Scarica questa pagina in formato PDF