Muro di preghiere

Costruire insieme!

 

Se desiderate partecipare alla costruzione di questo muro di preghiere, scrivete una mail al vostro team del Cantone all’indirizzo ticino@preghiera.ch; se non è possibile inviare una mail, contattate telefonicamente Preghiera per la Svizzera. Il team del Cantone vi invierà tutte le informazioni necessarie.

La visione di un muro di preghiere

 

Alcuni anni fa Dio ci ha regalato una visione che è stata confermata da diversi profeti. In questa visione ho visto una colata lavica rossa e incandescente che scorreva lungo l’intero confine svizzero, illuminando ed evidenziando la Svizzera tra le altre nazioni. Questa colata lavica si è poi raffreddata, diventando solida e liscia come delle fondamenta. Il Signore mi ha detto: «Questo è il frutto di tutte le preghiere per la Svizzera rivolte nel corso dei secoli passati. Le fondamenta sono state poste, la costruzione può iniziare.».

Tutto ciò ci porta ovviamente al libro di Neemia che parla anche della costruzione delle mura. Inizia con Neemia informato da un parente che le mura di Gerusalemme sono state distrutte e le porte bruciate, con il nemico che entra e esce indisturbato. Neemia fu profondamente scosso dalla condizione di Gerusalemme, si mise a pregare e ottenne da Dio il mandato di ricostruire le mura.

Un muro con dodici porte

Oggi siamo nella stessa situazione. Ho visto in spirito che le preghiere degli intercessori svizzeri hanno fatto discendere gli angeli dalla Gerusalemme celeste per erigere un muro intorno alla Svizzera. Più intense erano le nostre preghiere, tanto più rapidamente si innalzava il muro. Ma non eravamo bloccati all’interno di tale muro, in ogni punto cardinale vi erano tre porte, dodici porte in totale. A guardia di queste porte vi erano degli angeli che controllavano chi entrava e chi usciva.

Abbiamo udito e compreso che dobbiamo iniziare a costruire questo muro di preghiere. Pregheremo ogni giorno finché il Signore ce lo dirà e lo faremo insieme, ogni Cantone sceglierà una giornata a turno e pregherà dalla mezzanotte alla mezzanotte successiva. Poi cederà il testimone al Cantone successivo. La costruzione di questo muro è un’opera condivisa!

Il materiale per la costruzione

Per costruire un muro occorrono pietre e malta. Le pietre sono la parola di Dio che viene posata sulle fondamenta, ovvero la fedeltà di Dio al nostro Paese, la malta è l’amore di Dio. Questo muro intorno alla Svizzera viene eretto con la parola e l’amore di Dio, affinché la Svizzera assolva la propria vocazione. Come abbiamo udito nella Giornata nazionale di preghiera 2020: siete chiamati a essere una nazione di pastori. Una nazione che serve gli altri, una nazione in cui le persone possono entrare per rafforzare lo spirito, l’anima e il corpo.

E ora vogliamo iniziare questo percorso! La Svizzera deve diventare una nazione in preghiera. Il muro verrà eretto come ai tempi di Neemia. E Dio potrà iniziare a mettere in atto il suo piano in Svizzera e con la Svizzera.

Un mandato apostolico

Vi siete mai chiesti perché non è stato Esdra a costruire le mura? Si trovava a Gerusalemme molto tempo prima, insieme ai 42.000 ebrei tornati da Babilonia. Ma Esdra era un sacerdote. Per la costruzione delle mura occorreva un apostolo, Neemia. Una volta erette le mura, poté iniziare il servizio sacerdotale. La costruzione del muro è la nostra parte! Noi siamo gli intercessori apostolici che aiutano gli angeli a erigere questo muro.

Sono lieto di poter iniziare quest’opera tutti insieme! Abbiamo tante aspettative su tutto ciò che il Signore libererà e farà con la costruzione di questo muro.

Hans-Peter Lang
Responsabile Preghiera per la Svizzera

 

(tradotto con DeepL)

"Non ti sgomentare, perché la gioia del Signore è la tua forza". Neh. 8:10

"Signore, tu rendi vive tutte le cose e l'esercito celeste ti adora". Neh. 9:6

I versi della parola d'ordine di domenica 17/01/21 e lunedì 18/01/21 sono di Neemia, Esdra e dei Leviti durante la festa di ringraziamento di 7 giorni dopo che le mura della città intorno a Gerusalemme furono restaurate. Tra questi due versi della parola d'ordine, abbiamo iniziato a costruire il muro di preghiera intorno alla Svizzera alle 00:00 del 18/01/21. Che tempismo divino!

Ho avuto il grande privilegio di posare la prima pietra. Alle 00.00 ho suonato lo Shofar (solo una registrazione audio, non la cosa reale - è dopo tutto un risveglio spirituale e non un richiamo al quartiere che dorme): Noi guerrieri della preghiera svizzera siamo pronti e cominciamo a costruire! E anche le schiere celesti sono pronte con le pietre e la malta e ci sostengono.

Dopo il richiamo dello shofar, ho preso la mia bandiera svizzera e ho cantato con adorazione e proclamazione il Salmo svizzero, affinché possiamo costruire il muro di preghiera su questa base.Il tempismo divino con l'inserimento dei due versi di parole d'ordine di Neemia 8 e 9 mi mostra chiaramente che in cielo il completamento del muro di preghiera si sta già celebrando ora mentre portiamo nel visibile tutto ciò che è preparato e completato in spirito e in cielo.

Quindi auguro a tutti noi che la gioia nel Signore sia la nostra forza. LUI ci rende vivi, e insieme alla schiera celeste possiamo costruire su quel muro - adorando, giorno per giorno, cantone per cantone, sostenendoci e completandoci a vicenda!

Siate benedetti con gioia e resistenza!

Mirjam (portabandiera cantonale di Baselland)